ENGLISH   |   ITALIANO
PRESS ROOM  
10/12/2012 - Italia Oggi

Intervista all’Avv. Cilio



Nel pieno rispetto della tradizione che vede molti italiani attratti dalle opportunità di lavoro che New York offre, quella di Bruno Cilio, campano di Atripalta, provincia di Avellino, è una storia unica nel suo genere. Oggi è a capo di una delle più accreditate boutique legali nella Grande Mela, ma non solo. Da uomo del Sud, fortemente legato alla tradizione italiana, Cilio ha realizzato anche un ambizioso progetto imprenditoriale: creare un locale di ristorazione in grado di distinguersi e proporsi come riferimento per le nuove generazioni di artisti.
PizzArte, come testimoniano alcuni articoli apparsi sulle grandi riviste americane, è il primo concept di pizzeria-galleria d'arte a New York.
"Questa città è un unicum nel suo genere, offre molte opportunità. L'importante è saper le cogliere", ci spiega Cilio.
E infatti, appena laureatosi in legge a Napoli, Cilio intende subito avviare la sua formazione professionale per fare l'avvocato d'affari. "Andai a trovare mio fratello maggiore che viveva negli
Stati Uniti, con l'obiettivo di perfezionare l'inglese. In realtà rimasi li, completai i miei studi con un master alla Pace University School of Law di New York". Successivamente l'abilitazione professionale all'esercizio a New York nel 2000, conseguita nel giorno del suo 31esimo compleanno, e l'anno successivo l'iscrizione all'albo di Avellino.
"Le mie prime esperienze sono state in piccoli studi di avvocati americani, che non avevano una grande prospettiva di crescita sul mercato italiano. Mi occupavo principalmente di azioni di responsabilità contro brokers di Wall Street e di arbitrati avanti al Nasdaq e al Nyse. Dopo la mia ultima esperienza come socio di un noto studio internazionale italiano, proprio per la specializzazione acquisita negli anni in materia di contratti e commercio internazionale, mi sentivo pronto per iniziare la mia attività in proprio, proponendomi come partnet legale di imprese italiane interessate a sbarcare in America", spiega Cilio.
Nasce cosi Cilio & Partners P.C., struttura molto snella, oggi centrata su sei professionisti, in grado di offrire l'assistenza legale necessaria a muovere i primi passi in America e sviluppare strategie commetciali o finanziarie.
"Questo è un paese dove la tendenza alla lite è molto elevata.Occorre quindi conoscere e prevenire tutti i possibili aspetti di conflittualità. Solo attraverso un'attenta disamina delle questioni è possibile pianificare e assicurarsi la necessaria operatività nel rispetto delle norme vigenti"· Lo studio, si diceva, opera soprattutto nel settore della contrattualistica e del diritto societario.In questo segmento rientrano le attività di real estate e gli accordi commerciali internazionali, con le connesse questioni di proprietà intellettuale e utilizzo dei marchi.
Soprattutto per i prodotti italiani che godono di un'elevata notorietà e presa sul pubblico. Molte le
operazioni seguite da Ci!io per clienti italiani: dalla catena di ristoranti dei Fratelli La Bufala al gruppo De Cecco, passando per gli stilisti del made in Italy Angelo Galasso, Kiton e Cruciani.
Molto importante è stata la consulenza prestata all'università La Sapienza di Roma nella ricerca, negoziazione e acquisto di alcuni immobili a New York, destinati agli studenti impegnati in corsi di specializzazione in America.
Guardando al futuro, Bruno Cilio vede una progressiva crescita dello Studio, sempre caratterizzata però da una forte attenzione al cliente. "L'avvocato è il primo partner dell'imprenditore che vuole operare in questo mercato e deve diventare parte integrante del suo team.
Noi crediamo ci sia spazio per sviluppare il nostro business, a iniziare dalla consulenza personalizzata in tema di trust ed estate planning per tutelare e aiutare a gestire ipatrimoni personali".
Bruno Cilio fa parte del Foreign, Corporale and lnternational Law Committes of the New York Country Lawyer's Association, importante vetrina istituzionale sulle questioni più rilevanti per gli avvocati d'affari attivi a New York. Ma una delle caratteristiche di Cilio è la creatività imprenditoriale sviluppata negli anni attraverso la sua esperienza al fianco di imprenditori di rilievo. PizzaArte ne è la conferma.
"Aprire un locale a New York, unadelle piazze più complesse ed esigenti è stata un'avventura molto stimolante. E un modo anche per portare energie e cultura italiana in questa città", racconta. La sua grande passione è anche il jazz. Diplomato al Conservatorio di Avellino in trombone, suona con amici sia perdivertimento sia professionalmente.
Celebri le sue performance con la Tribunal Mist Jazz Band al Petit Journal di Parigi e alTeatro delle Nazioni Unite nel 2002. "Oggi ho meno tempo per la musica, ma non è detto che prima o poi riprenda assiduamente questa grande passione".


News INDEX