ENGLISH   |   ITALIANO
PRESS ROOM  
02/04/2013 - Corriere del Mezzogiorno

Dinner without wallets: protest in New York for Neapolitan


L'uomo fu arrestato perché non aveva soldi al momento di pagare il conto in una steakhouse. I connazionali lo difendono.
E' diventato celebre per essere stato arrestato a New York perché non aveva con sé il portafoglio al momento di pagare un conto. Ora Graziano Graziussi è andato di nuovo a cena senza portafogli, ma stavolta il malcapitato turista napoletano non ha rischiato l'arresto.
E' andata infatti in scena la protesta contro Smith&Wollensky», uma delle steakhouse più famose della città, rea di aver fatto arrestare Graziussi lo scorso 24 gennaio perché si era dimenticato il portafogli al momento di pagare un conto da 208 dollari.
Come risposta a quanto accaduto nella bisteccheria newyorkese, Bruno Cilio, titolare del ristorante "Pizzarte" ha invitato Graziussi come ospite con i suoi amici presso il proprio ristorante napoletano: una serata rigorosamente senza portafoglio.
"Un episodio inaccettabile" - "Come italiani, ma soprattutto come newyorkesi - ha detto Cilio in una nota - riteniamo sia inaccettabile quanto accaduto, perché New York è da sempre una città ospitale e accogliente, la città con il maggior numero di turisti al mondo che da sempre popolano le sue strade e affollano i suoi ristoranti. Questo episodio ha dell'assurdo e rischia di dare un messaggio totalmente errato e danneggiare ingiustamente l'immagine della città in Italia e nel mondo".


News INDEX